Condividi su

Altri Monumenti


ALTRI MONUMENTI H7 38

Vicino alla laguna di Halikiopoulou si trova la fortezza veneziana di S. Salvatore, oggi in rovina. Nel 1812 i francesi iniziarono gli scavi dell'antica Kerkyra (si possono ancora vedere i resti della città bassa) e un secolo più tardi fu portato alla luce il tempio di Artemide. Ciò condusse alla scoperta di un grande tempio arcaico e di due piccole are classiche, una dedicata a Ermes e l'altra ad Afrodite. Ad appena 3,5 km dal municipio troviamo la villa Mon Repos, che fu costruita per Sir Frederick Adam nel 1824 e divenne la residenza estiva, prima dei delegati della corona e poi dei Re di Grecia. Fu qui che nacque nel 1921 il Principe Filippo duca di Edinburgo, consorte della Regina Elisabetta d'Inghilterra. La strada costeggia il bellissimo parco, attraversa il villaggio di Anàlipsi costruito sul sito dell'antica Paleòpolis, di cui si vedono ancora alcuni resti e si dirige a sud verso la panoramica Kanoni (cannone), che prende il nome da una batteria d'artiglieria installatavi dai francesi nel 1798. L'acquedotto di Sir Frederick Adam, usato come strada rialzata (solo per pedoni e bici) per raggiungere l'altra riva, separa l'immobile laguna di Halikiopoulou dalla baia. Una passerella in cemento porta al convento di Vlacherna, dove troviamo la cappella del Salvatore, in stile bizantino. Da questo punto partono i battelli per Pontikonìssi (isola del topo, per la sua forma somigliante a questo animale), uno scoglio coperto di cipressi che spunta dal mare. Secondo la leggenda, questo scoglio è la nave dei Feaci che riportò Ulisse a Itaca e che fu trasformata in pietra dall'irato Poseidone. Nella cappella bizantina che si trova in cima allo scoglio, ci sono lapidi di marmo del XIII sec. che commemorano la visita dell'Imperatrice Elisabetta d'Austria e dell'Arciduca Rodolfo, verso il 1800.

Chiamaci al numero +30 6932930223 Scrivici Stampa la paginaStampa la pagina